Crea sito

Home

Testimoni Credibili

 


Rifletto e penso che il mondo ha bisogno della Luce del Vangelo. Per me è un’esigenza confrontarmi con umiltà con la Parola di Dio per poterla vivere con fedeltà e amore, per vivere la mia missione con perseveranza, e per essere faro di luce e testimone credibile. Bisogna amare il sacrificio: medito San Paolo – instancabile testimone fedele – per vivere e annunziare il Vangelo. Anche per me, Annunziatina, è essenziale amare e servire con umiltà, facendo tutto con gioia, “con mente, cuore e volontà”, fidandomi dei disegni di Dio per riuscire a fare del bene momento per momento.

E ancora, penso al messaggio cristiano, alla necessità di ascoltare il Santo Padre e mettere in pratica ciò che chiede. Sentire la Chiesa sempre più vicina è compito di ogni consacrata, bisogna memorizzare le parole di vita e trasmetterle ai fratelli perché possano farne oggetto di riflessione. Ognuno nel proprio ruolo deve essere responsabile e saper vivere i propri carismi. Meditando sui governanti pensavo che, anche nella politica bisogna vivere i veri valori ed essere costruttori della civiltà dell’amore, solo così si può vivere nella speranza; se invece non si vivono valori veri, non si può essere costruttori di pace. Ci deve essere sempre il desiderio di conversione in noi, e quanto più si ama la Parola di Dio, più la si vive. Senza i doni dello Spirito non si può far nulla, ma molto dipende da ciascuno: accogliere la Luce che ci guida, per poi poter essere fari di

luce con un impegno costante, ognuno nell’ambiente in cui vive. Vivere i veri valori con amore e pace, trasmettere i valori morali e sociali come la difesa della vita, la propria e quella degli altri, vivere l’amore vero in comunione con Cristo, vivere l’azione nel sociale, sempre: siamo al servizio di Dio Amore e dobbiamo avere fiducia in lui. San Paolo, aveva le sue basi nella Parola di Dio, ha iniziato la sua missione per essere Apostolo di Cristo e del suo Vangelo con perseveranza, difendendo il progetto di Dio. Si è distinto per la sua conversione, è stato “l’uomo della Bibbia”. Anche a noi Dio ha donato la vita per servirlo nel Creato. Che missione meravigliosa è la nostra: essere testimoni credibili della Luce del Vangelo, e questo significa vivere nella volontà di Dio. La vera saggezza è nel fare il bene senza distinzioni, fare opere d’amore e lavorare fedelmente, dando un contributo luminoso e umano: e ancora, vivere ogni momento nei disegni di Cristo, nostro modello, che ha donato la sua vita per la nostra salvezza. Noi dobbiamo vivere le opere gradite a Dio ed essere dono di luce ai nostri fratelli perché Dio ci ha amato per amare e quindi, se ogni cristiano deve essere testimone dei veri valori, con maggiore esigenza lo deve essere una consacrata. Ogni fratello deve essere accolto con disponibilità e fiducia e mai deve essere considerato di disturbo. Se una persona viene a casa nostra perché necessita di un consiglio, perché magari si trova in un momento di difficoltà, va accolta, aiutata e illuminata. Siamo responsabili anche nell’ambito della realtà sociale, per questo, a diverse famiglie, ho dato il mio numero di telefono. Penso sempre che sia poco il bene che faccio rispetto a quanto il Signore mi ama, e sono cosciente che ciò che faccio è perché ho ricevuto una chiamata, una vocazione. Siamo nel mondo, ma non siamo del mondo. È importante per ogni cristiano vivere ciò che dà la vita, e maggiormente lo è per una consacrata seguendo sempre quelli che sono i propri carismi. Per esercitare un’azione caritativa ci deve essere sempre una sensibilità vera verso le persone e, in particolare, verso gli ultimi. Si deve essere loro vicini spiritualmente e in ogni situazione di necessità, vedere i loro disagi, prendendo coscienza della loro situazione, solo così possiamo essere lievito di Vangelo, perché quanto più si vive la Parola vera, tanto più si ha esigenza di viverla in ogni situazione. Infine dobbiamo essere libere creature per riuscire ad essere testimoni dei doni ricevuti. Riflettendo sempre con coraggio per quale fine Dio ci ha creati, sapremo essere testimoni veri in qualsiasi momento e situazione. Inoltre è importante vivere in intimità con Dio e con umiltà perché è Dio che opera in noi. Il primo contributo è la preghiera; non solo dire, ma vivere la preghiera del Padre Nostro, per vivere ogni giorno il “sì” ai voleri di Dio.

G.C.